Sabato 25 ottobre: Linux Day

LinuxDay2014-Logo-186x300Sabato 25 ottobre, XIV edizione del Linux Day, giornata nazionale per il software libero ( e non solo…).

Il tema di quest’anno √® la Community, ovvero le persone, i gruppi ed i progetti che animano il software e i contenuti liberi. Chi sono, cosa fanno, e come partecipare attivamente e consapevolmente:¬† √® la partecipazione che caratterizza il movimento delle libert√† digitali, miscela eterogenea e dinamica di tecnologia, valori e passioni.

La manifestaziona avr√† due sedi: la mattina presso la struttura delle Murate, ospiti del Comune di Firenze, e nel pomeriggio presso l’Impact Hub.

Collaborano alla organizzazione e alle attività la comunità fiorentina di Wikipedia, FabLab, Ninux e Coderdojo.

La mattina presso le Murate sono previsti interventi sui temi delle libertà digitali, della sicurezza e di rappresentanti delle tante realtà presenti a Firenze, aderenti a questi principi nelle loro attività. Per scaricare il programma della mattina, clicca qui, oppure continua a leggere questa pagina.

Nel pomeriggio, presso l‚ÄôImpact Hub, ci affiancheremo al gruppo di organizzatori del Coderdojo, per una sessione speciale ‚ÄúCoderdojo con software libero‚ÄĚ, durante la quale tutti i ragazzi useranno Linux e software libero per le attivit√†. Nella sezione Download tutte le informazioni necessarie per l‚Äôinstallazione ‚Äúlive‚ÄĚ della distribuzione personalizzata per l‚Äôoccasione.

Saremo presenti anche per dimostrazioni e informazioni, sia ai partecipanti al Coderdojo, che a tutti quelli che vorranno venirci a trovare per conoscere meglio il software libero e le libertà digitali.

¬†L’accesso al Linux Day √® libero e gratuito!

 

 PROGRAMMA DELLA MATTINA

9:30 Presentazione del Linux Day e del programma della giornata (Libera Informatica)
(Sala delle Vetrate, Piazza Madonna della Neve, Le Murate, ingresso da Via dell’Agnolo e Via Ghibellina)

I sessione
(Sala delle Vetrate, Piazza Madonna della Neve, Le Murate, ingresso da Via dell’Agnolo e Via Ghibellina)

10:00 Non solo Datagate: la privacy con lo smartphone in tasca     (Marco Calamari, HERMES РCentro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali)
Trasparenza, dati personali e diritti umani nell’era della Rete usata da tutti, buoni e cattivi.

10:30 Wikipedia e i suoi progetti            (Susanna Giaccai,Wikimedia Italia)
Illustrazione dell’enciclopedia Wikipedia: sua organizzazione e funzionamento della comunit√† che la gestisce. I progetti collegati: Commons (oltre 22 milioni di file multimediali ad accesso aperto), Wikisource (centinaia di libri fuori copyright), Wikivoyager (guida turistica scritta da volontari).

11:00 CoderDojo: quando programmare √® pi√Ļ fico che giocare a calcetto¬†¬† (Giuseppe Tempestini, Coderdojo Firenze)
Il CoderDojo √® un club di programmazione per ragazzi, parte di un movimento internazionale che conta ormai pi√Ļ di 400 sedi in tutto il mondo. I CoderDojo sono interamente gratuiti e no-profit, organizzati grazie al tempo e l‚Äôimpegno dei volontari che lo gestiscono per trasmettere l’importanza di un utilizzo consapevole della tecnologia ai pi√Ļ piccoli.

11:15 Impact HUB: Un ecosistema per l’innovazione sociale    (Riccardo Luciani, Impact HUB)
Impact Hub √® lo spazio in cui progettare il futuro che vorremmo. Funziona come lo “snodo” di una rete che mette in contatto persone, imprese e realt√† interessate ai temi dell’ innovazione sociale.. In Impact Hub si lavora insieme alla produzione di beni e servizi sostenibili dal punto di vista sociale e ambientale, con metodologie partecipative, l’utilizzo delle tecnologie e la contaminazione tra settore pubblico, profit e no-profit.

11:30 Hackerspace, Makerspace e Fablab: cattedrali o bazaar? (Lucio Ferella, FabLab e LoFo.io)
Spazi popolati da comunità mobili, dinamiche, aperte. Luoghi fortemente legati ai territori e contemporaneamente proiettati su scala globale, con una porta aperta sulla strada delle nostre città, ed un’altra sul mondo; una fisica e locale, una digitale e globale.

11:50 Il mondo della stampa 3D  (Luciano Cantini, Kentsrapper )
La stampa 3D, cos’√® una stampante 3D, come funziona e quali requisiti sono richiesti per utilizzarla, che tipologie di stampanti ci sono in commercio ed in quali campi applicativi viene impiegata questa tecnologia, con esempi pratici.http://www.kentstrapper.com/

II sessione
(Saletta del Caff√® Letterario, Piazza delle Murate, ingresso da Via dell’Agnolo e Via Ghibellina)

10:00 PirateBox: la tua Internet che porti dove vuoi         (Andreas Formiconi, Università di Firenze)
Un sistema fai-da-te, fabbricato con hardware a basso costo e software libero, per comunicare e condividere file in modo anonimo. Piccola storia di una sperimentazione nella scuola. http://iamarf.org/

10:25 Pratica di intelligenza collettiva al Fablab Firenze  (Saverio Pieri, FabLab)
Progettare e realizzare un pantografo cnc con Arduino e software libero: espressione del costruire insieme ad altri contenuti, valori, progetti di cui poi godiamo il valore cumulato avendo la possibilità di fruirli.

10:45 I dati miei in casa mia: come creare il proprio cloud privato con pochi euro (Filippo Micheletti, CNR Firenze)
Nell’era del cloud ci siamo ormai abituati a molti servizi, generalmente gratuiti, ai quali affidiamo spesso pi√Ļ di quanto dovremmo: appunti, mail, idee, lavoro, in una parola la nostra vita.Ma questi dati sono davvero al sicuro? Cosa ci guadagna chi ci offre questi servizi? E soprattutto siamo davvero senza un’alternativa?Resterete sorpresi nello scoprire come sia possibile, semplice ed economico non rinunciare a tutto ci√≤ senza affidare il nostro privato ad uno sconosciuto.

11:00 Tails: un computer in tasca a prova di ficcanaso   (Marco Calamari, HERMES РCentro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali)
Tails e’ un live CD o live USB GNU/Linux che permette la navigazione anonima in Rete e la conservazione riservata delle proprie informazioni personali, che puo’ essere utilizzata con qualsiasi computer senza lasciare tracce.Cosa e’, come funziona, e come fare a procurarsela, tutto in 45 minuti.

11:45  Il progetto Ninux Firenze, una rete wireless comunitaria  (Leandro Noferini, Ninux Firenze)
Ninux Firenze è una rete wireless comunitaria e autogestita che si estende sulla nostra città realizzata da un gruppo di volontari usando apparecchiature a basso costo e software libero.  http://firenze.ninux.org

12:00  Linux e Arduino per la prototipazione di sistemi embedded  (Michele Scafoglieri, Studio Sigma)
Nel mondo embedded Linux e Arduino occupano oggigiorno una posizione di assoluto rilievo, Per i progettisti questo si traduce nella possibilità di affrontare lo sviluppo di un prototipo in tempi brevissimi, così da passare immediatamente alla fase di messa in produzione del sistema da realizzare.

12:15 Keepod: un accesso al computer per chiunque per soli $7¬† (Niccolo’ Maggioni, studente Liceo Scientifico Castelnuovo-Firenze)
Portare Internet in tutto il mondo. Perché il futuro è leggero, mobile, tascabile. Il futuro è Keepod, una nuova straordinaria chiavetta USB. Si tratta di un sistema operativo sicuro e leggero basato su Android, che trasforma ogni computer in un dispositivo personalizzato.

 

 AREA WORKSHOP E PUNTI INFORMATIVI   10:00-13:00

(Sportello Ecoequo del Comune di Firenze, Via dell’Agnolo 1/c, Le Murate)

 

Prove pratiche di scrittura di voci in Wikipedia     a cura del Gruppo Fiorentino di Wikipedia
 
 La stampa 3D  a cura di Kentsrapper
 
La Pirate Box in due varianti: una realizzata con router TP-Link MR3020 e distribuzione OpenWrt, l’altra con Raspberry PI e distribuzione ArchLinux.¬† a cura di Andreas Formiconi

 

Un progetto di Stazioni Meteo integrate  a cura del Gruppo Ninux Firenze
L’obiettivo del progetto √®¬† quello di associare ad ogni nodo Ninux una piccola stazione meteorologica con la quale rilevare¬† i valori caratteristici ambientali.
 
Coderdojo  a cura del Gruppo Coderdojo Firenze