“Acqua nel computer?” , laboratorio al “Festival dei bambini”

Questo nuovo laboratorio per i bambini delle ultime classi della scuola primaria, è stato progettato appositamente per il Festival dei bambini del Comune di Firenze.

Partecipiamo alla manifestazione in collaborazione con il Coordinamento di Educazione Ambientale del Comune di Firenze, nell’ambito del progetto 2013-2014 denominato “La carovana dell’acqua”.

festival_logo

LINews – numero 3 – marzo 2014

siamo lieti di invitarti al primo Restart Party a Firenze!

Il Restart Party è un incontro conviviale in cui volontari esperti possono affiancarti nella riparazione di apparecchi elettronici, e non solo.. porta il tuo telefono, pc o piccolo elettrodomestico malfunzionante, ti aiuteremo a riaggiustarlo!

Tutor con competenze tecniche aiuteranno i partecipanti a riparare i loro oggetti elettrici ed elettronici guasti o malfunzionanti, evitando di farli diventare rifiuti.
Contrastiamo insieme l’usa e getta e l’obsolescenza programmata!

Se i malfunzionamenti derivano dal software proprietario installato, proporremo la migrazione al Software Libero: anche questo è un modo per contrastare l’obsolescenza programmata e promuovere il riuso e la riduzione dei rifiuti.

Il Restart Party è un progetto ideato da “THE RESTART PROJECT“, per offrire  spiegazioni e consigli su come aggiustare i propri oggetti.

Il primo Restart Party a Firenze è organizzato dall’associazione Libera Informatica, in collaborazione con la casa editrice AAM Terra Nuova e l’associazione Ricorboli Solidale.

Se sei un tecnico che vuole partecipare attivamente all’evento o hai un oggetto da riparare, partecipa a questo evento o mandaci una mail: restartpartyfirenze@gmail.com

Sabato 29 marzo dalle 16:00 alle 19:00
in  Via Marsuppini 9 (zona p.zza Ferrucci) ATAF 8-12-13-23-41-D

L’evento e’ gratuito e aperto a tutti.

Il Gruppo Restart Party Firenze

Per altre informazioni:
www.liberainformatica.it
www.therestartproject.org
Facebook: Restart Party Firenze
Twitter: @RestartPartyFirenze

Cos’è un Restart Party?

Dal materiale originale inglese di “The Restart Project” abbiamo tradotto questo estratto dei principi e linee guida del progetto:

Cos’è un Restart Party?
É un evento in cui persone competenti aiutano gli altri a riparare i loro oggetti elettrici ed elettronici guasti o malfunzionanti, per insegnargli a riprendere il controllo di quello che hanno acquistato e combattere la obsolescenza programmata.
I partecipanti che portano i loro oggetti elettrici ed elettronici guasti prendono parte attiva alla riparazione ed hanno la responsabilità diretta nella diagnosi e nella riparazione, con l’aiuto di un tecnico esperto.

Come è organizzato un Restart Party?
Un Restart Party ha una durata di circa 3-4 ore.
Si svolge in locali messi a disposizione gratuitamente da Enti e Associazioni.
Le associazioni che organizzano l’evento allestiscono un tavolo di accoglienza e documentano le riparazioni fatte.
I proprietari degli oggetti da riparare saranno registrati e le riparazioni gestite sulla base dell’ordine di arrivo.
Tutti i partecipanti sono invitati a unirsi alle attività in corso, portando un oggetto da riparare, o semplicemente guardando, per imparare tecniche e trucchi delle riparazioni. I partecipanti competenti sono invitati a condividere le loro competenze e conoscenze, aiutando i volontari con consigli e aiuto.
Lo scopo del Restart Party è la condivisione delle competenze e la riparazione condivisa, non la riparazione commerciale.

Chi sono le persone che aiutano nelle riparazioni?
Sono utenti esperti di tecnologia, professionisti e dilettanti,che hanno imparato a riparare guasti e malfunzionamenti smontando pazientemente molti dispositivi. Altri hanno una esperienza professionale come riparatori.

Perché si chiama “Party”?
Crediamo che riparare sia divertente! Ci sarà qualcosa da bere e da mangiare mentre si lavora alle riparazioni, e speriamo che l’atmosfera sia amichevole e accogliente.

È gratis?
L’evento è gratuito. Dato che l’evento è autofinanziato, i partecipanti sono invitati a contribuire ai costi con un contributo volontario.

Inoltre…dato che Libera Informatica promuove il software libero, purtroppo non potremo aiutarvi con i problemi software e hardware di dispositivi che usano software proprietario!